Privacy Policy
Home Il Secolo XIX Gli uomini, gli dèi e l'ultima notte di Cesare Pavese

Gli uomini, gli dèi e l'ultima notte di Cesare Pavese

“Oggi, quel giorno” è la rubrica che la scrittrice Ester Armanino tiene ogni giovedì sul Secolo XIX. L'ispirazione viene dal Throwback Thursday, una tendenza popolare sui social media, che vede gli utenti pubblicare ogni giovedì le foto dei loro momenti felici del passato. Armanino, che ha appena pubblicato per Salani “Una balena in montagna”, applica lo stesso principio alla Storia. Individua, per ogni giovedì, un momento da ricordare legato a un personaggio storico o a un fatto importante.

Qui di seguito il racconto di Ester Armanino

«Perdono tutti e a tutti chiedo perdono. Va bene? Non fate troppi pettegolezzi». Lo scrive Cesare Pavese sul frontespizio di una copia di “Dialoghi con Leucò”, sua ultima opera, quella a lui più cara. Quindi lascia il libro sul tavolino della camera dell'Hotel Roma di Torino dove la sera prima si è rifugiato, ingoia una dozzina di bustine di sonnifero e si congeda prima dalla scrittura e poi dalla vita….

5 COMMENTS

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Must Read

Milan, contatti per Nastasic: si tratta con lo Schalke

Partita aperta per la difesa in casa Milan. Non solo Ajer: la dirigenza sta infatti intavolando una trattativa per Matija Nastasic, centrale 27enne dello...

Italia viva, disfatta nelle urne: dallo 0,6 in Veneto al 2% in Puglia

Il partito di Matteo Renzi va male se non malissimo quasi ovunque: neppure nella patria dell'ex premier sono determinanti per far vincere il candidato...

GF Vip, il marito di Stefania Orlando replica ad Antonella Elia

Simone Gianlorenzi, marito di Stefania Orlando, replica ad Antonella Elia dopo lo scontro fra la showgirl e l'opinionista nella seconda puntata del GF Vip....

Grande Fratello Vip, "dov'è la libido?": Fulvio Abbate, ormone fuori …

Osservatore. Intellettuale. Provocatore. Quando Abbate è entrato nella casa del Grande Fratello Vip ha assicurato di avere una parola per tutti, e non ha...