Home Brasile, il giudice accetta richiesta difesa: Lula scarcerato
Array

Brasile, il giudice accetta richiesta difesa: Lula scarcerato

L'ex presidente brasiliano scontava, dall'aprile del 2018, una condanna di 8 anni e 10 mesi per corruzione

In Brasile, la giustizia federale di Paranà ha autorizzato la scarcerazione dell'ex presidente brasiliano, Inacio Lula da Silva, che scontava, dall'aprile del 2018, una condanna di 8 anni e 10 mesi per corruzione. La sentenza segue la decisione della Corte Suprema, che ha deciso di eliminare la norma che impone il carcere ai condannati se questi perdono il primo ricorso in appello, stabilendo che le manette non possono scattare prima che siano stati espressi tutti i gradi di giudizio.

Lula, icona della sinistra e incubo di Bolsonaro

La prima cosa che Luiz Inacio Lula ha detto di voler fare, uscito dal carcere, è risposarsi. Ancora amatissimo dai brasiliani, Lula, 73 anni, lo aveva fatto sapere a maggio scorso, quando era ancora lontana la sentenza della Corte Suprema che stabilisce l'indispensabilità di tutti i gradi di giudizio per poter tenere un uomo in prigione. “E' innamorato, e la prima cosa che ha intenzione di fare è sposarsi”, aveva scritto su Facebook Luiz Carlos Bresser-Pereira, suo ex ministro, che lo andò a trovare nel penitenziario di Curitiba. La futura sposa sarebbe, secondo quanto riporta il settimanale online Epoca, Rosangela da Silva, sociologa 40enne, quasi la stessa età di Maria Leticia, la 43enne che Lula porto' per prima sull'altare e che morì nel febbraio del 2017.

L'ex presidente brasiliano è oggi una icona della sinistra nel Paese guidato da Jair Bolsonaro, e forse l'uomo più temuto dall'attuale capo dello Stato. Le due condanne per corruzione e riciclaggio, una a 8 anni e l'altra a 12, non sono bastate a far dimenticare ai brasiliani gli anni in cui “Lula” ha guidato la più grande potenza dell'America Latina dal 2003 al 2010. Leader indiscusso del Partito dei lavoratori, da lui co-fondato, Lula (il nomignolo lo utilizzava da quando era sindacalista dei metallurgici, dal 1975 e per quasi tutti gli anni Ottanta, quando, in piena dittatura, sfidò da capo del sindacato i militari al potere organizzando scioperi poderosi) conquista la presidenza con un programma di economia sociale che, secondo le stime ufficiali, ha sottratto 29 milioni di persone alla povertà. Quando lascia il potere ha un tasso di popolarità superiore all'80%, del quale beneficerà Dilma Roussef, la compagna di partito che a lui successe alla carica di presidente.

Gli anni di Roussef e del successore di quest'ultima Michel Temer, entrambi travolti da scandali, devastarono l'immagine del Partito dei Lavoratori, che realizzò solo troppo tardi, e invano, di avere i propri capi storici in carcere o coinvolti in vicende…

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

DEVI LEGGERE

Un passo dal cielo 6: gli ascolti premiano la serie che potrebbe …

L'attaccamento dei fan e le storyline in sospeso come l'aneurisma di Emma e il legame tra Vincenzo e Valeria favorirebbero il rinnovo della...

MARISELA FEDERICI/ "Senza i tradimenti di Roger, mio marito …

Marisela Federici a Vieni da me: la contessa racconta i tradimenti del primo marito Roger Tamraz da cui ha avuto due figli e il...

Dybala amore mio, gli auguri hot della bella Oriana

Paulo Dybala oggi compie 26 anni. L'attaccante della Juventus festeggia il compleanno in Arabia Saudita, dove l'Argentina in amichevole giocherà contro il Brasile....

Uomini e donne: Alessandro Zarino sceglie Veronica Burchielli, lei …

La settimana di Uomini e donne si chiude con un colpo di scena. La puntata del trono classico in onda venerdì 15 novembre vede...

CÉLINE DION COURAGE: ARRIVA L'ATTESISSIMO ALBUM – MAM-E

Esce il 15 Novembre l'attesissimo album di Céline Dion: Courage, il coraggio della rinascita. Céline Dion Courage: l'attesissimo album della diva canadese, il primo...