Home Sky Tg24 Roma, nuovo incendio alla libreria antifascista La Pecora Elettrica

Roma, nuovo incendio alla libreria antifascista La Pecora Elettrica

Il locale, già distrutto dalle fiamme divampate la notte del 25 aprile, avrebbe dovuto riaprire domani. Tra le ipotesi c'è il coinvolgimento di alcuni pusher che spacciano nel parco adiacente. I magistrati procederanno all'apertura di un fascicolo per incendio doloso

Un nuovo incendio è scoppiato questa notte nella caffetteria e libreria antifascista “La Pecora Elettrica”, a Roma. Il locale, già distrutto dalle fiamme la notte del 25 aprile scorso, avrebbe dovuto riaprire domani. Un mese fa, è stato invece l'esercizio di fronte a essere distrutto da un rogo. Due episodi che secondo gli inquirenti sarebbero collegati in quanto entrambi i locali, gli unici aperti di sera nella zona, potrebbero aver disturbato il giro di droga che da tempo interessa il parco adiacente.

Trovate tracce di liquido infiammabile

Sul posto sono giunti i carabinieri della compagnia Casilina e i vigili del fuoco. Secondo quanto riportato da fonti investigative, nella libreria sono state trovate tracce di liquido infiammabile e la saracinesca sarebbe stata forzata. “L'incendio di stanotte l'ha distrutta di nuovo. Sono entrati e hanno dato fuoco a tutto”, ha detto il titolare della libreria.

La Procura di Roma è in attesa di ricevere una prima informativa sull'incendio: nelle prossime ore, quindi, i magistrati procederanno all'apertura di un fascicolo di indagine prevedibilmente per il reato di incendio doloso.

L'incendio del 25 aprile scorso

Un primo incendio era divampato nella libreria nella notte tra mercoledì 24 e giovedì 25 aprile. Il rogo aveva interessato le serrande, la vetrata e la porta d'ingresso del locale. Anche in quell'occasione, tra le ipotesi investigative degli inquirenti c'era quella dell'incendio doloso. A seguito degli ingenti danni, e in segno di solidarietà, era stata avviata anche una raccolta fondi per ripristinare il locale.

Preoccupati i residenti della zona: “Qui alle 20 c'è il coprifuoco”, raccontano al presidente del municipio V, Giovanni Boccuzzi. “Da trent'anni è aperta nel parco qui davanti una piazza di spaccio”, dice un cittadino. “Neanche a piedi e coi cani si può entrare nel parco. C'è il coprifuoco”, aggiunge un'altra. “Questi due locali sono gli unici aperti la sera – dicono gli abitanti – danno fastidio”.

Per questa sera, i residenti della zona hanno annunciato una “passeggiata di autodifesa”: “Stasera come rete dei cittadini della zona ci vediamo a piazza dei Mirti alle 19 e faremo una passeggiata di autodifesa del quartiere”, fanno sapere. E ancora: “Non ci servono i militari, né i fascisti, né gli speculatori politici che ci vengono a parlare di immigrati…

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

DEVI LEGGERE

Milan Napoli, tutto quello che c'è da sapere

Gli azzurri e i rossoneri sono le squadre che più hanno peggiorato il proprio rendimento rispetto allo scorso campionato. Inoltre mai si erano affrontate...

Cinema, i film da vedere nel weekend 22-24 novembre. I trailer

Escono tra gli altri 'L'ufficiale e la spia', 'Cetto c'è, senzadubbiamente', 'Light Of My Life', 'Aspromonte - La terra degli ultimi', 'Countdown' e 'Ploi'...

Carolina Stramare/ “La maledizione delle Miss”: ora c'è Mattia …

Carolina Stramare a Vieni da me: Caterina Balivo l'annuncia e parla della "maledizione delle Miss". Dopo la rottura col fidanzato Alessio, c'è Mattia Marciano,...

Carlo Calenda fonda Azione e punta al 10 per cento: "Pd e renziani …

L'ex ministro critica Matteo Renzi: "Sta dentro l'alleanza con il M5s. La mattina vota i loro provvedimenti e la sera li attacca. L'Italia non...

Miracoli dal cielo, la vera storia di Annabel Beam: “Sono stata in …

Il film Miracoli dal cielo con Jennifer Garner è ispirato alla storia di Annabel Beam. La bambina, affetta da pseudo-ostruzione intestinale cronica con...