Home Il Mattino Tangenziale di Napoli nel caos e a gennaio chiude anche via ...

Tangenziale di Napoli nel caos e a gennaio chiude anche via …

Mentre la città si dibatte nel caos del traffico generato dai lavori in Tangenziale, all'orizzonte si profila l'ombra di una nuova, imponente, tempesta che travolgerà la mobilità: a partire dal sette gennaio la porzione ancora percorribile di via Caracciolo sarà occupata da un immenso cantiere necessario alla posa di cavi di altissima tensione dell'Elettrodotto Fuorigrotta-Napoli Centro, della Terna. Quel cantiere andrà avanti a spezzoni allungandosi anche nel cuore di Fuorigrotta e terminerà, se tutto andrà secondo le previsioni, dopo 311 giorni consecutivi di lavori, il 12 marzo del 2021.

La frazione dei lavori che andrà a impattare in maniera determinante sulla circolazione della città è quella che andrà avanti, se il cronoprogramma sarà rispettato, dal 7 di gennaio a 3 di aprile del prossimo anno. Gli interventi sul lungomare sono stati annunciati con larghissimo anticipo da Terna che ha chiesto al Comune di organizzarsi per pianificare ogni azione in vista dell'apertura del cantiere. Le riunioni si sono susseguite. Tutti hanno fornito il proprio contributo ed è (quasi) pronto un piano traffico alternativo per la circolazione che verrà ridimensionata lungo via Caracciolo. Si tratta di uno scavo in profondità che raggiungerà la larghezza di tre metri, occupando gran parte della carreggiata disponibile. Si tratta, dunque, di restringere drasticamente il flusso delle automobili. Ma oltre allo scavo c'è un altro problema, quasi insormontabile.

Pare che un'unica richiesta sia giunta, da parte di Palazzo San Giacomo, ai tecnici che predisporranno il progetto dei lavori: salvate la pista ciclabile, lasciate che le biciclette possano continuare a percorrere il lungomare liberato. La richiesta di salvare la ciclabile a discapito dello spazio da destinare alle automobili ha fatto saltare sulla sedia il presidente della municipalità, Francesco de Giovanni il quale chiarisce con vigore: «Non è pensabile che possano iniziare lavori su via Caracciolo mentre il resto della città è in lotta, quotidiana, contro il caos del traffico. Non è immaginabile che, oltre ai disagi del nodo Municipio che è già al limite…

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

DEVI LEGGERE

Tony Colombo, nuova polemica: stop al concerto a Castellammare …

Concerto non autorizzato di Tony Colombo, arrivano i carabinieri e lo interrompono. Nonostante i divieti al rione Cmi, nella periferia di Castellammare di Stabia,...

Pezzi Unici: le anticipazioni della qurta puntata – Panorama

Nuova puntata della serie con Sergio Castellitto e Irene Ferri, su Rai 1 domenica 8 dicembre. Ancora ottimi ascolti per Pezzi Unici, diretta da...

Piazza Fontana, la strage infinita che ha cambiato la storia d'Italia

Ricostruire la storia giudiziaria della strage di piazza Fontana è impresa sovrumana, e individuarne gli esecutori materiali addirittura impossibile. Quando, quel 12 dicembre...

Terremoti, un 'Big One' in Sicilia? «Non sappiamo quando, ma …

Non solo California e Giappone: anche l'Italia, e in particolar modo la Sicilia, potrebbe essere il teatro di una sorta di 'Big One',...

Chi è Don Antonio Mazzi: età, vita privata, carriera, malattia del …

domenica , 8 Dicembre , 2019, 13:13 Nato nel novembre del...