Home La Sicilia (Comunicati Stampa) Che Guevara, le ragioni di un mito inossidabile a 52 anni dalla...

Che Guevara, le ragioni di un mito inossidabile a 52 anni dalla morte

Medico argentino, Ernesto Guevara de la Serna detto il “Che” (dal suo tipico intercalare) è una delle grandi figure di questo secolo. Dopo aver preso parte all’insurrezione cubana tentò di esportare l’esperienza della rivoluzione e della guerriglia in Bolivia. Catturato l’8 fu assassinato dai soldati del dittatore Barrientos il 9 ottobre 1967, esattamente 52 anni fa. Le sue spoglie, ritrovate nel luglio del 1997, riposano nel mausoleo di Santa Clara a Cuba.

Ernesto Guevara de la Serna ancora oggi è un mito rivoluzionario inossidabile: più passa il tempo, più pare rafforzarsi. Nato nel 1928, a Rosario, in Argentina, il medico Ernesto Guevara si unisce a Fidel Castro a metà del 1950, diventando presto il suo fidato braccio destro. Insieme, guidano la vittoriosa rivoluzione cubana. Dopo il 1965, lascia Cuba per portare la scintilla della rivoluzione in altri paesi, prima nell’ex Congo Belga poi in Bolivia. Catturato e condannato a morte dalle autorità boliviane il 9 ottobre 1967, fu giustiziato nella città di La Higuera e seppellito a Cuba 30 anni dopo, il 17 novembre 1997, quando i suoi resti furono ritrovati sulle Ande boliviane.

Nella storia del Che ci sono i caratteri originari del ‘900: la sua eterna giovinezza, categoria concettuale che percorre l’intero ‘900; la lotta armata e l’uso politico della violenza che ha caratterizzato l’intero Occidente fino all’epilogo sul finire degli anni ’70; la passione politica, con il rifiuto delle ragioni dell’economia, di ogni concezione deterministica della storia, di tutte le categorie legate alla produttività e al mercato; la ricerca dell’«uomo nuovo», orizzonte di tutte le utopie politiche

Non solo in Argentina e a Cuba, ma in molti paesi latinoamericani, il 52° anniversario di quel 9 ottobre 1967, quando venne crivellato a colpi di mitragliatrice, sarà ricordato con commemorazioni ed eventi.

Oltre alle vecchie, e nuove, biografie, e ai saggi sulla vita militare e sulle idee politiche – la lotta armata, l’internazionalismo – del “comandante” molti sono i ricordi, con gli…

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

DEVI LEGGERE

Cile, scontri e proteste: esercito proclama coprifuoco totale. 3 morti …

La capitale cilena è nel caos per una mobilitazione contro l'aumento del prezzo dei biglietti della metropolitana (poi sospesi dal presidente Piñera). Trasporti...

Basket, serie A: la Virtus Bologna resta a punteggio pieno, ko esterni …

Nell'anticipo del 5° turno la Segafredo piega 87-80 Varese e prosegue la sua corsa solitaria di testa, cogliendo il 9° successo consecutivo tra campionato...

L'incidente e l'accusa di omicidio stradale, Michele Bravi torna a …

Torna sul palco Michele Bravi, dopo le vicende giudiziarie dello scorso novembre. La procura di Milano ha chiesto il rinvio a giudizio con l'accusa di...

Cile nel caos, esercito in strada e coprifuoco: come ai tempi di …

Nella notte sono stati dati alle fiamme stazioni ed edifici. Durante il saccheggio di un supermercato, tre persone sono morte imprigionate dalle fiamme Coprifuoco...

Cile in stato di emergenza. In fiamme la sede dell'Enel a Santiago

Cile, scatta il coprifuoco. Tre morti negli scontri. Piñera sospende l'aumento delle tariffe Le proteste per gli aumenti dei prezzi dei biglietti della metropolitana...